Come coltivare il basilico

Riprodurre il basilico per talea: si può fare!

Hanno spesso detto che il basilico non si può riprodurre per talea, che sviluppa radici troppo deboli che non resistono alla messa in terra… ma in realtà si può fare.

Cos’è la riproduzione per talea?

La talea è una parte di pianta, solitamente un rametto, che può sviluppare radici e dar vita ad un nuovo esemplare della specie. Non tutte le piante lo permettono e il metodo di moltiplicazione può essere differente però è utilissimo se, ad esempio, durante una passeggiata in campagna vi innamorate di una specie selvatica!

Talea in acqua del basilico

Cogliete un rametto fresco di basilico che reciderete alla base per far si che sia il più lungo possibile. Staccate tutte le foglie a partire dal basso fino a lasciare solamente le due foglie apicali (le ultime due foglioline in cima) e mettete il rametto a bagno nell’acqua in un vasetto di vetro. Fate questa operazione con più rametti per avere più possibilità di ottenere delle radici.

Una volta posizionate tutte le vostre talee nel recipiente di vetro posizionatelo davanti ad una finestra o anche all’esterno se la temperatura lo permette.

Dopo una settimana circa vedrete già delle piccole radici che però saranno ancora troppo deboli: il mio consiglio è di aspettare almeno 15/20 giorni. Non appena le radici saranno discretamente lunghe potrete dedicarvi a preparare l’ambiente terreo che ospiterà le preziose talee.

Terreno adatto, vaso e trapianto

Procuratevi un vaso di terracotta e tappate parzialmente il foro di scolo con una pietra o un pezzo di coccio; aggiungetevi poi 1 cm di sabbia o di ghiaietta che serviranno per drenare l’acqua d’innaffiamento ed evitare che ristagni.

A questo punto potrete riempirlo con un mix di terriccio comune e di stallatico (che troverete in sacchi in qualsiasi garden, vivaio o supermercato): per tre quarti di terriccio vi è bisogno di un quarto di stallatico.

Una volta colmo il vaso piantate tutte le talee che hanno radicato, facendo attenzione a distanziarle sufficientemente. Scavate delle fossettine nel terriccio e ponetevi delicatamente un rametto, quindi ricopritelo con un po’ di terra.

Innaffiate subito con pochissima acqua ed esponete al sole. Fate bere il vostro basilico solo quando ne avrà realmente bisogno cioè quando la terra vi sembrerà asciutta.

Risultato

Otterrete un basilico sano, profumatissimo e con grandi foglie!