I piatti tipici della Cucina Britannica: scopri le ricette provenienti dalla Gran Bretagna!

Negli ultimi decenni la cucina britannica ha provato a liberarsi dall’immagine del fish and chips. I migliori ristoranti di Londra possono dunque competere con qualsiasi altro locale nel mondo, sia in termini di qualità che di prezzo. Il numero di ristoranti è cresciuto per venire incontro al rinnovato interesse nella qualità del cibo, determinato forse dalla crescente possibilità di viaggiare, quindi, perchè non sorprendere la vostra lei o il vostro lui organizzando una bella cena in uno dei ristoranti per San Valentino a Roma che offono piatti tipici della cucina britannica?

L’arrosto, il simbolo della Gran Bretagna

Nonostante la grande diffusione del fast-food, la cucina tradizionale britannica è sopravvissuta, soprattutto nelle zone rurali e tra gli appartenenti alle classi sociali più alte. L’arrosto della domenica è il simbolo di una cucina inglese legata alla tradizione. Il pranzo della domenica include solitamente un budino dello Yorkshire, una specie di torta salata accompagnata da una combinazione di carne e verdure assortite.

I secondi tipici della cucina inglese

Le combinazioni di carne più comuni sono manzo, agnello o maiale. La scelta tipica per l’arrosto di Natale è invece rappresentata dal tacchino mentre la carne di selvaggina è consumata dalle classi più abbienti. L’arrosto della domenica è una combinazione di roast beef, patate arroste, verdure e budino dello Yorkshire.

All’ora del tè vengono solitamenti serviti scones con burro, marmellata e panna montata. Il tè viene consumato durante tutto l’arco della giornata e solitamente bevuto anche durante i pasti. Il caffè è forse meno comune che nell’Europa continentale. Da sottolineare comunque che le preparazioni italiane del caffè stanno crescendo sia in popolarità che qualità, mentre il tè sta perdendo la sua predominanza.

Come preparare gli scones

Un grande classico della cucina britannica sono gli scones, definiti dagli inglesi come un incrocio fra una torta ed un pane “veloci”! Questo significa che si tratta di un tipo di pane dolce, che viene fatto lievitare sfruttando degli ingredienti che ne velocizzano l’effetto di crescita. Nella ricetta dunque potrebbe venire impiegato del bicarbonato di sodio oppure cremor tartaro.

Possono essere dunque consumati sia a colazione che dopo i pasti, proprio a causa del loro essere a metà strada fra un classico panino ed una brioche. Ecco cosa serve per prepararli.

Ingredienti e preparazione scones

  • 400 g di farina 00
  • 120 g di zucchero
  • 1 uovo
  • 100 g burro
  • 200 g di latte
  • sale
  • mezza bustina di lievito per dolci

Andiamo subito a setacciare gli ingredienti da amalgamare, ovvero lievito, sale e farina. Aggiungiamo a questi il burro dopo averlo fatto ammorbidire, e creiamo un impasto come se stessimo preparando la pasta frolla, evitando di trasmettere troppo calore per non rovinare l’impasto.

Aggiungiamo ancora lo zucchero e continuiamo ad impastare, versando lentamente anche il latte. Ora possiamo procedere a lavorare a pieno ritmo con le mani fino a raggiungere la consistenza di un classico impasto per dolci.

Andiamo a stendere su un piano infarinato con un mattarello, per ottenere una sfoglia di circa 3 cm. Tagliamo dall’impasto dei dischi di 6 cm di diametro e mettiamoli su una teglia imburrata o con carta da forno.

Diamo ora una spennellata in superficie con l’uovo sbattutto mescolato con qualche cucchiaio di latte. Lasciamo in forno per almeno 10-15 minuti, cuocendo a 200 gradi. Dopo la cottura lasciamo stiepidire e serviamo ancora caldi, magari aggiungendo marmellata, miele o uvetta.