Finestre, le diverse tipologie esistenti

Abitando in una casa o edificio antico potrebbe capitare la necessità di doverne cambiare i serramenti. Tuttavia, in occasione di questo genere di ristrutturazione si potrebbe anche cogliere l’occasione di cambiare anche il tipo di finestra, soprattutto se non piace molto o si vuole qualcosa di diverso. Al giorno d’oggi, così come esistono diversi tipi di serramenti in pvc a Roma o altre località tra cui scegliere, è possibile trovare sul mercato varie tipologie di finestre da installare. 

Finestre e serramenti che devono essere realizzati e montati da società di professionisti, come può essere ad esempio la A&P Infissi nella Capitale, in quanto elementi importanti di un’abitazione. Ma quali sono le tipologie di finestre che si potrebbero installare? Facciamo una piccola e sintetica panoramica di quello che ci offre il mercato al momento, soprattutto per coloro che magari stiano pensando di cambiare questo elemento della propria dimora.

Scegliere il giusto prodotto per la casa

Nel caso si volessero sostituire le finestre della propria abitazione bisogna tenere conto di vari fattori. Uno tra i più importanti è lo stile estetico dell’immobile, sia interno che esterno. Una finestra deve essere adatta all’ambiente in cui dovrà essere installata e magari anche allo stile d’arredamento dello stesso. Altro elemento fondamentale è scegliere un prodotto che sia bello, ma anche pratico e soprattutto di qualità. 

Infissi a battente o a bilico

La prima tipologia è quella tradizionale e diffusa nel nostro Paese. La finestra a battente infatti si presenta con due ante e chiusura centrale e si può aprire soltanto lateralmente. La finestra a bilico, invece, è costituita soltanto da un’unica anta ed è fissata ad un telaio con alcuni perni, che consentono l’apertura verticale. Questa tipologia rappresenta la soluzione ideale per quelle stanze o ambienti di piccole dimensioni.

Infissi panoramici e scorrevoli

Una finestra panoramica si presenta con un’ampia vetratura che generalmente parte dal soffitto per arrivare fino al pavimento. Solitamente sono realizzate con tre vetrate oppure con due, ma davvero ampie. In alcune tipologie si può aprire unicamente la parte centrale, in altre invece l’intera vetrata. Una finestra scorrevole è adatta invece a quegli ambienti piccoli e si apre facendo scorrere appunto una delle ante lateralmente.

Porte finestre

Un’ultima tipologia è quella delle porte finestre. Esse in pratica sono delle porte in cui le ante sono costituite da vetrate. Solitamente vengono installate per quelle camere che affacciano su un terrazzo o un giardino. Esteticamente molto belle da vedere ed anche eleganti in alcune versioni.