Siamo quello che scriviamo

Cosa tratta l’industria metalmeccanica?

L’industria Metalmeccanica è l’industria che si occupa delle lavorazioni dei metalli una volta che sono stati semi-lavorati dall’industria metallurgica. La metalmeccanica non prevede solo la lavorazione dei pezzi metallici ma si occupa anche di altri settori tra cui i seguenti:

    • costruzioni di macchinari impiegati nel lavoro dei pezzi meccanici e quindi metallici;
    • costruzione di mezzi di trasporto come navi, treni, elicotteri ed aerei;
    • costruzione di veicoli anche sportivi, quindi anche auto da corsa e moto da competizione
    • costruzione di utensili

Possiamo quindi dire che questo tipo di industria consente di produrre mezzi e pezzi necessari per altri tipi di industrie, le quali senza determinati oggetti non potrebbero lavorare.

Quali sono le lavorazioni più utilizzate nell’industria metalmeccanica?

Iniziamo con il dire che l’industria metalmeccanica è una delle industrie più vaste dato che può fornire materiali ad altri rami specifici di aziende che ne fanno uso.

Le lavorazioni principali che vengono effettuate in qualsiasi azienda metalmeccanica (una delle tante industrie che possiamo trovare online che effettua questi tipi di lavori e anche altri più specifici è www.bosaia.it) sono le seguenti:

  • Fresatura, principalmente su delle superfici;

La fresatura consiste nella lavorazione di un pezzo meccanico piano tramite asportazione di truciolo e ciò vuol dire che su una superficie piana la lavorazione avviene tramite un moto rotatorio di un’utensile a più taglienti.
Ovviamente questa lavorazione come altre ha una macchina a sè dedicata che si chiama Fresatrice e può essere di 2 tipi, sia di tipo verticale (lavorazione orientata verticalmente) oppure di tipo orizzontale (lavorazione orientala orizzontalmente)

  • Tornitura dei metalli

Anche la tornitura è una lavorazione ad asporto di truciolo dato che si basa sull’asportare il materiale da un pezzo cilindrico che viene posto all’interno di un dispositivo chiamato mandrino che permette di serrare il nostro pezzo e ci permette di far ruotare il pezzo mentre l’utensile da taglio si muove lungo il pezzo.
La macchina che ci permette di effettuare questa lavorazione viene chiamata Tornio.

  • Rettifica meccanica

Per rettifica intendiamo quelle lavorazioni che otteniamo mediante un tipo di lavorazione che si chiama abrasione che viene esercitata da un utensile chiamato mola che girando a una certa velocità riesce ad asportare il materiale dalla superficie che dobbiamo rettificare.

La rettifica può essere di diversi tipi dato che dipende dalla macchina e dalla superficie che dobbiamo lavorare.

Di seguito vi cito i tipi di rettifiche:
-In tondo; l’asse di rotazione dell’utensile e il pezzo sono paralleli, ma anche il pezzo ruota
-In piano; utensile perpendicolare al pezzo
-A tuffo; utensile parallelo al pezzo
-Verticale; il movimento dell’utensile è verticale
-Senza centri; due utensili con dimensioni diverse, sono posti con asse di rotazione parallelo tra di loro
-Elettrochimica; lavorazione in cui l’abrasione avviene tramite elettrolisi, ovvero un processo in cui otteniamo energia chimica da quella elettrica.

  • Foratura

Anche la foratura è una lavorazione per asporto di truciolo che si occupa di apporre dei fori su pezzi metallici o su piastre di metallo. Infatti mediante l’utilizzo di un utensile rotante che a contatto con la nostra superficie, ovviamente a velocità considerevoli, riesce a penetrare nel materiale.

La foratura può essere effettuata con diversi tipi di utensili, di solito si parte da un minimo di circa 0,1 millimetri di diametro fino ad alcuni centimetri di solito. Le macchine che vengono utilizzate per questo tipo di lavorazione solitamente sono 2, ovvero il classico trapano che quasi tutti conoscono e la foratrice, che è molto simile ma con dimensioni maggiori.

    • Alesatura

L’alesatura è una lavorazione che viene effettuata, di solito, dopo la foratura per correggere l’assialità e il diametro dei fori precedentemente effettuati con il trapano. Questa lavorazione può essere effettuata a mano da un personale specializzato oppure da una macchina chiamata alesatrice.

L’alesatura viene eseguita con un utensile di elevata precisione così nel caso in cui il foro non sia di diametro corretto, tramite l’alesatore può essere portato fino al diametro che si deve raggiungere.